Il progetto, promosso e organizzato dal Forum, si sviluppa nel sociale e mira a coinvolgere e sensibilizzare alcune aree del Piemonte sul fenomeno della povertà.

A sei mesi dalla sua attivazione ha visto la partecipazione di numerosi volontari a sostegno delle attività previste, in particolare nella ricerca-azione 1Giovani e persone fragili s’incontrano grazie alla cultura e allo sport” svolta ad Asti, la creazione di un gruppo di giovani volontari e persone fragili ha portato alla stesura di un manuale con i consigli a chi è in difficoltà su dove rivolgersi e a chi chiedere aiuto., mentre a Torino, Avigliana, Ivrea e Saluzzo sono stati organizzati nelle scuole aderenti all’iniziativa due incontri di due ore ciascuno per presentare il volontariato e le persone fragili con la presentazione di associazioni che operano in ambito culturale, sportivo e socio-assistenziale con cui creare azioni operative da condividere. Ad oggi sono stati sensibilizzati 260 studenti coinvolgendo 14 associazioni di volontariato.

Mentre nella ricerca-azione 2Per un mondo senza poveri“, che ha come obbiettivo l’analisi della situazione delle persone senza dimora e delle organizzazioni di volontariato di Torino, Ivrea e Vercelli post covid al fine di di sperimentare la riconversione di alcune loro attività sono state coinvolte 40 Associazioni e 28 Enti.

“Questi risultati ci incoraggiano nel prosieguo del progetto che ha visto e dimostrato il supporto di tutte le parti coinvolte a favore dell’iniziativa”, come ci conferma la responsabile delle attività programmate, la D.ssa Paola Gatti.

Questo articolo sarà cancellato il Tuesday 15th June, 2021