Ey-DimMi – diagnosi precoce sull’uso di sostanze

Ey-dimmi logo

La Regione Piemonte, in collaborazione con l’ASL TO1 e il Comune di Torino ha promosso un nuovo importante progetto triennale di prevenzione precoce, denominato Ey DimMi. Il Progetto si rivolge ai genitori e intende rinforzare la loro capacità di osservazione deicomportamenti dei ragazzi e favorire la crescita degli strumenti relazionali interni alla famiglia. Ey DimMi intende, quindi, porsi al servizio di tutti quei genitori che osservano cambiamenti comportamentali nei loro figli (14-24 anni) ed hanno dubbi sul perché di tali cambiamenti e sulle loro possibili cause. Il progetto si fonda, infatti, sulla consapevolezza che la diffusione delle sostanze stupefacenti legali ed illegali, accompagnate da una facile accessibilità e da modalità collettive di consumo, può comportare un uso sperimentale iniziale sempre più precoce e l’affermarsi della convinzione per cui
il consumo di sostanze sia “ordinario e possibile” ed erroneamente, a basso rischio. I genitori, che si rivolgeranno al Centro d’ascolto, verranno accolti da professionisti del settore, presso una sede “non connotata”, e accompagnati in un percorso di riflessione orientato all’aumento della consapevolezza e al rinforzo delle capacità genitoriali, rispetto alle problematiche espresse. Sarà anche possibile effettuare gratuitamente, in assoluto anonimato ed in modo riservato, test diagnostici per la valutazione di un eventuale consumo di sostanze psicotrope. Il progetto regionale Ey DimMi è svolto in collaborazione con il Dipartimento Politiche Antidroga e con la partecipazione della Città di Torino, l’Educatorio della Provvidenza, il Forum del Volontariato, e il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino.
Per appuntamenti si può fare riferimento al numero verde regionale

800 333 444
da lunedì a venerdì 8.00 – 20.00, sabato 9.00 – 13.00

Per leggere il progetto clicca qui: progetto Ey-DimMi